Officinemalessandria

Laboratorio Cinematrografico per Studenti delle Scuole Superiori della Provincia di Alessandria

Un soggetto per Officinema 2014: il bando di concorso

officoncorso 2014BANDO del CONCORSO  ‘UN SOGGETTO PER OFFICINEMA’
Tema:  “giovani e…”

 

SCARICA IL BANDO DI CONCORSO

SCARICA LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

SCARICA I NOSTRI “SUGGERIMENTI”

 

Art. 1 – ‘Un soggetto per OFFICINEMA’ è un concorso per soggetti cinematografici. E’
promosso dagli Istituti “Saluzzo-Plana”, “Vinci”, “Nervi-Fermi”, “Galilei” di Alessandria – sede
presso Istituto ‘Saluzzo’, via Faà di Bruno, 85 – in collaborazione con: la Provincia di
Alessandria, gli Assessorati al Sistema Educativo e alle Politiche Giovanili del Comune di
Alessandria, con il patrocinio della Città di Alessandria, grazie al contributo della Fondazione
Cassa di Risparmio di Torino _ CRT.

Art. 2 – Possono concorrere soggetti originali o adattamenti (indicare da quale opera) – mai
pubblicati o premiati in altri concorsi – per cortometraggi cinematografici di fiction.

Art. 3 – Il tema della 11° edizione è “giovani e…”
: gli studenti partecipanti al
concorso potranno scegliere quale ‘aspetto’ / ‘momento’ / ‘sentimento’ / … della
condizione giovanile mettere al centro delle vicende che coinvolgono i personaggi dei
loro soggetti, indicando loro stessi il tema scelto, insieme al titolo del testo proposto.
Ricordiamo che il nostro progetto è rivolto agli studenti, che saranno anche i protagonisti del
successivo cortometraggio: invitiamo i giovani autori ad attribuire ruoli a personaggi coetanei.
Cercate l’ idea di partenza guardandovi attorno!

Art. 4 – Possono partecipare gli studenti iscritti negli istituti di istruzione superiore della
Provincia di Alessandria e i neodiplomati nell’ a.s. 2013/14. Età massima 22 anni.
Ogni autore può partecipare con un soggetto individuale e/o con un soggetto collettivo (max
due studenti). Ciascun soggetto deve essere provvisto di un titolo.

Art. 5 – Sarà motivo preferenziale nella scelta dei vincitori anche la lunghezza dell’ elaborato,
in lingua italiana, che si consiglia di contenere in una cartella di 30 righe per 60 battute, spazi
bianchi compresi, in WORD Times New Roman 12. La sintesi è una capacità!

Art. 6 – Gli elaborati – in busta chiusa senza l’ indicazione del mittente – dovranno pervenire
entro il 31 ottobre 2014 a ‘OFFICINEMA’ c/o Istituto di istruzione superiore ‘Saluzzo’, via Faà
di Bruno, 85 15100 Alessandria. La busta può anche essere consegnata presso la portineria dell’ Istituto ‘Saluzzo’ o messa nelle
‘cassette postali officinema’ presenti sia in sede che in succursale. Gli studenti degli istituti che
fanno parte dell’Accordo di Rete possono consegnarla ai docenti referenti.
L’elaborato deve essere inserito nella busta in triplice copia; nella stessa busta deve essere inserita
un’altra busta -sempre anonima- più piccola, contenente la SCHEDA con i dati del partecipante
(nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, eventuale e-mail; classe
scolastica e istituto frequentato; autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi
dell’art. 13 della L. 31/12/96, n. 675 e – per i minorenni – autorizzazione di un genitore o di chi
esercita la patria potestà a partecipare al concorso).
Può anche essere inserita direttamente la stessa SCHEDA piegata in modo da lasciare i dati
personali all’interno e pinzata. >> > Si allega al Bando la SCHEDA per la partecipazione.

Art. 7 – La Giuria sceglierà – a suo insindacabile giudizio – i soggetti migliori, tenendo anche
conto del criterio di realizzabilità (in particolare, si ricorda che è una produzione ‘a basso costo’
e che un cortometraggio non può avere una durata superiore ai 30 minuti) per il Laboratorio
cinematografico ‘OFFICINEMA’.
La Giuria sarà così composta: dai docenti Proff. Gianni Giavotto (Coordinatore), Giorgio Penotti,
Pina Alibrandi, Maria Teresa Bianchi, Isabella Bagliani, Laura Riposio e da Sergio Notti, Andrea
Solimani; Giada Pippo, Arianna Impinna, Irene Scalisi; Daniele Cavallero (Za!Factory design
manifestations).

Art. 8 – La partecipazione al concorso è gratuita.

Art. 9 – Saranno premiati, con € 150.00 ciascuno, i tre soggetti giudicati migliori. Saranno,
inoltre, attribuiti premi minori, in particolare ulteriori tre premi di € 50.00 ciascuno ad altri
soggetti meritevoli. I primi sei soggetti premiati saranno pubblicati su
http://www.facebook.com/officinemalessandria e su http://www.officinemalessandria.it. Gli
autori saranno avvisati dal comitato organizzatore.

Art. 10 – ‘OFFICINEMA’ si impegna a realizzare un cortometraggio o uno spot entro l’anno
scolastico 2014/2015 da uno dei soggetti premiati, riservandosi la facoltà di rielaborarlo
liberamente nella fase di stesura della sceneggiatura. Nei titoli del cortometraggio l’autore del
soggetto sarà chiaramente indicato.
La scelta del soggetto per il cortometraggio sarà fatta insieme agli studenti partecipanti al
Laboratorio, al quale possono aderire anche tutti gli autori dei soggetti in concorso.
L’ organizzazione si riserva la facoltà di realizzare altri prodotti cinematografici anche da
soggetti non premiati o dall’ archivio delle precedenti edizioni.

Art. 11 – L’organizzazione, pur impegnandosi con rigore nella custodia dei testi pervenuti, non
risponde per eventuali danneggiamenti o smarrimenti che questi dovessero subire. I testi non
saranno restituiti e potranno comunque essere utilizzati dagli organizzatori del concorso.

Art. 12 – La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del regolamento.

 

SUGGERIMENTI IMPORTANTI !

Un soggetto cinematografico … … …

“ … … inizia di solito con un’ idea, una semplice intuizione…
– l’ idea, opportunamente sviluppata e ampliata, può essere trasformata in …
– un soggetto cinematografico, ossia nella prima stesura di quella che
potrebbe diventare la sceneggiatura di un film.” [ WIKIPEDIA ]

REGOLE BASE:
Semplicità e chiarezza di esposizione… Utilizzate frasi secche e coincise …
Come tempo verbale scrivete al presente indicativo, in terza persona singolare…
Non inserite commenti personali sui personaggi o sul tema… Non dovete scrivere le
scene vere e proprie… Scrivete solo la nuda e cruda storia, solo la trama…
Soprattutto attraverso immagini…

REGOLA… DI VITA:
Non è un compito in classe di italiano, ma curate l’ espressione:
è una buona regola della vita quotidiana presentarsi al meglio.

ANTOLOGIA DI CONSIGLI:
“ L’idea è molto importante. Un buon racconto cinematografico deve essere sorretto da
una bella idea. Se l’idea è fragile, la struttura del film, anche se tirata su
abilmente, è come quella di un grattacielo costruito su una palude”.
Age (Agenore Incrocci), sceneggiatore

“ Nell’ ideazione d’ un racconto la prima cosa che mi viene alla mente è un’ immagine
che per qualche ragione mi si presenta come carica di significato.
Appena l’immagine è diventata abbastanza netta nella mia mente, mi metto a
svilupparla in una storia, o meglio, sono le immagini stesse che sviluppano le loro
potenzialità implicite, il racconto che esse portano dentro di sé. ”
Italo Calvino, ‘Lezioni americane’, 1993

“ Il soggetto è la prima manifestazione concreta di un’idea. E’ un piccolo racconto, uno
spunto narrativo, il breve riassunto di qualcosa che ancora non c’è, (…): la storia di
un film a venire ”. G. Rondolino – D. Tomasi, ’Manuale del film’, 1995

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 19, 2014 da .

Partners

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: